Gli ambienti e gli edifici soggetti al passaggio di grandi flussi di persone hanno necessità di sicurezza più elevate delle normali abitazioni, anche per rispettare le leggi vigenti in materia devono rispondere a determinati criteri che indicano anche il tipo di porte da installare. In molti casi vengono richieste porte antincendio che sono il più valido strumento per scongiurare rischi a cose e persone in caso di incendio. Esistono diversi modelli e la tecnologia ogni anno fa passi da gigante per rendere questi prodotti ancora più efficienti e all’avanguardia. I modelli vengono generalmente distinti con una sigla formata dall’acronimo REI, che sta a significare: R la stabilità e la resistenza all’azione del fuoco, E la tenuta ai fusi, ed I l’isolamento termico. La sigla è seguita da uno dei numeri tra 30, 60, 90, 120 e 180 che indicano i minuti per cui la porta garantisce la sua resistenza.